Tecnologia

Smartworking, come creare una postazione completa in casa

Smartworking, come creare una postazione completa in casa

Il 2020 verrà ricordato come l’epoca dello smartworking, la pandemia infatti ha segnato un forte e repentino cambiamento nel modo di lavorare in ufficio e da casa, infatti ora la parola smartworking è entrata effettivamente nel dizionario attuale che correttamente parliamo anche al bar.

Creare una postazione da lavoro in casa

La nostra casa è diventata a questo punto un piccolo corner del nostro ufficio, con tutte le problematiche che ne sono conseguite sia per l’adattamento sia per il lavoro che andiamo a svolgere lontano dalla nostra sede abituale di lavoro.

Ovviamente se siamo abituati a lavorare in ufficio, a casa avremo un portatile che dovremo trasformare per forza di cose in un dispositivo che si adatti alle nostre esigenze, come quella di collegarlo ad un monitor per il computer.

Il monitor del computer nella nostra postazione di lavoro diventa un oggetto fondamentale, esso infatti ci permette di ampliare la nostra postazione di lavoro e passare dal monitor del classico portatile da 14 pollici ad un 24 pollici, estendendo notevolmente la superficie visiva di lavoro.

Un monitor ampio ci permette di lavorare con comodità ai nostri documenti, anche per sovrapporli per evidenziare le differenze e lavorare con due progetti fianco a fianco.

Il monitor del pc serve per poter ricreare una zona di lavoro per ritagliarsi un piccolo spazio che ci possa togliere le distrazioni che arrivano mentre si lavora a casa, il monitor oltre alla vista è molto importante per mantenere una distanza tra voi e il computer.

Nella scelta del monitor cerchiamo di prendere un monitor con tecnologia eye saver mode, tecnologia molto importante che ci permette di non affaticare la nostra vista e non avere danni nel lungo termine.
Sicuramente una delle caratteristiche che dobbiamo tenere in considerazione nel momento dell’acquisto del monitor.

La webcam per un periodo introvabile è fondamentale

Se lavorate da casa avrete sicuramente bisogno di una webcam che ci consenta di connettersi a livello visivo con i nostri colleghi o con gli eventuali clienti. La webcam per un periodo era diventata introvabile ma ora ritornata sugli scaffali, diventa indispensabile per chi deve lavorare da casa e potersi collegare con gli altri tramite i classici programmi da video conferenza come google meet, skype e zoom.

Attenzione alla tastiera, un altro componente importante

La tastiera del computer è un altro elemento molto importante della nostra postazione, assodato che per lavorare abbiamo bisogno della accoppiata di tastiera e mouse, la nostra scelta deve ricadere infatti su una tastiera di qualità e che abbia tutte le dotazioni a livello ergonomico, la posizione infatti che tengono le mani durante la battitura potrebbe diventare molto problematica e far scaturire diverse problematiche di salute che ci portiamo avanti per diversi anni come il tunnel carpale.

Anche per il mouse dobbiamo optare per un modello ergonomico che ci consenta di usarlo per diverse ore senza avere grossi problemi di salute. Questo argomento è stato affrontato a questo link da Humanitas Salute dove viene spiegato in maniera più che completa la questione.

Ovviamente la nostra postazione del computer deve essere il più flessibile possibile, questo perché dobbiamo cercare di adattarci in base al lavoro che andremo a svolgere nei diversi giorni, questo perché la grossa problematica dello smartworking è la necessità di recarsi in ufficio a giorni alterni, quindi spostare e lavorare sulle stesse materie da diverse postazioni con tutte le problematiche del caso.

In questo caso ci viene sicuramente in nostro aiuto un cloud per salvare i dati, se non lo conoscete, il cloud è semplicemente uno spazio di archiviazione dei nostri dati che ci consente di lavorare da postazioni diverse riuscendo a modificare i nostri documenti e averli sempre con noi.

Il cloud è fondamentale e sarà sempre più fondamentale per il nostro lavoro in mobilità, avere a disposizione tutti i nostri dati e poter lavorare da diversi dispositivi è fondamentale per la corretta riuscita del nostro lavoro.